Workbook

SUMMIT G8 L'AQUILA

L'Aquila, caserma di Coppito, 7 - 9 luglio 2009

L'intervento di Tecnoconference Europe

Con uno staff di 18 tecnici superspecializzati, che hanno lavorato a Coppito per ben tre settimane, la società ha fornito tutti i sofisticatissimi sistemi di traduzione simultanea digitali fino a 32 lingue, integrati a livello di regia con i conference system e i sistemi di ripresa autodome: compito assai delicato, perché erano ben 14 le lingue parlate dai 40 capi di Stato e di Governo intervenuti al Summit, tra le quali cinese, giapponese, arabo, russo, coreano e turco, e ben 22 i diversi siti allestiti all'interno della Caserma, dove si svolgevano, con una agenda molto intensa, i lavori del Summit.
L'intervento ha richiesto uno sforzo poderoso: sono stati impiegati, fra l'altro, ben 46 cabine interpreti a tre posti, tutte rigorosamente a norme internazionali, 2.000 ricevitori digitali a raggi infrarossi a 32 canali, 140 unità di conference system next generation, 34 radiatori digitali a raggi infrarossi ad alta potenza, 10 telecamere autodome, 100 monitor plasma o Lcd, oltre a tutti gli apparati di regia, trasmissione, sonorizzazione, registrazione e distribuzione.
Tecnoconference Europe ha altresì realizzato una sofisticata rete in fibra ottica per la distribuzione dei segnali audio – compresi quelli delle 14 traduzioni – fra le diverse palazzine sedi degli incontri e il Press Village, che, oltre alla Rai, radunava 65 network radio-televisivi mondiali.